Home Statuto Consiglio Regolamento Trasporti
 

ASSOCIAZIONE VOLONTARI BERNAREGGIO 


 
ART. 1 - ll presente regolamento fa parte integrante dello STATUTO dell’Ass. Volontari Bernareggio 

 
 ART. 2 - L’anno sociale decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. 

 
 ART. 3 - Il numero dei SOCI è illimitato. Essi sono detti “ordinari”. Prendono parte attività della Associazione e versano una quota di adesione annuale. 

 
  • Chiunque, in ogni momento, intenda acquistare la qualifica di socio ordinario deve sottoscrivere apposita domanda ed inoltrarla, previa presentazione di un socio, al Consiglio Direttivo il quale decide su di essa a maggioranza semplice. 
  • COLLOQUIO D’INGRESSO: Il nuovo volontario avrà un colloquio con il Presidente della Associazione, e/o componente del Consiglio Direttivo, previa appuntamento. In esso verranno valutate le motivazioni. 
  • L' ’accoglimento della domanda comporta l’iscrizione del richiedente al Libro dei soci. 
  • In conseguenza di ciò, il nuovo socio, ha l’obbligo di versare all’atto dell’iscrizione la quota associativa nella misura stabilita dal Consiglio Direttivo per l’anno sociale in corso. 
  • Con la domanda di associazione il richiedente si sottopone alla stretta osservanza delle norme statutarie e del presente Regolamento Interno. 

 
 ART. 4 - La qualifica di “SOCIO” si rinnova tacitamente di anno in anno versando la quota associativa entro marzo. Viene però persa in conseguenza di: 

 
  • Recessione volontaria da parte dell’Associato, notificando il proprio recesso al Consiglio Direttivo.
  • Per decadimento, qualora il volontario non dovesse rinnovare la quota associativa e non partecipare alla vita dell’Associazione per tutto l’anno, previo ultimo contatto personale;
  • Per espulsione, deliberata all’unanimità dal Consiglio Direttivo, dopo aver sentito il socio interessato, per atti da questi compiuti in contrasto al dettato dello Statuto e del presente Regolamento, o per verificarsi di gravi motivi che rendano incompatibile la continuazione del rapporto associativo. 

 
I soci receduti o espulsi non possono pretendere il rimborso delle quote associative versate, ne’ vantare diritti sul patrimonio dell’Associazione. 

 
Ogni socio di nuova iscrizione ha l’obbligo di frequentare un Corso Base di Formazione che sarà organizzati periodicamente in sede, secondo l’esigenza. 

 
 ART. 5 - La convocazione dell’ASSEMBLEA ORDINARIA o STRAORDINARIA, per lo svolgimento dei compiti di sua competenza, è fatta dal Consiglio Direttivo o, qualora lo richieda il 10% degli associati, mediante comunicazione scritta da far recapitare ai soci con qualsiasi mezzo, almeno 10 giorni prima di quello fissato per la convocazione. L’avviso di convocazione deve contenere l’Ordine del giorno, la data, l’ora e il luogo della riunione, sia della prima che della seconda convocazione. La seconda convocazione può essere fatta in un’ora successiva alla prima convocazione. 

 
  • L’Assemblea Ordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza del 50% degli associati aventi diritto al voto, ed in seconda convocazione con la presenza fisica di qualunque numero di soci aventi diritto al voto. 
  • L’Assemblea Straordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza fisica dei due terzi dei soci aventi diritto al voto, ed in seconda convocazione con la presenza fisica della metà dei soci aventi diritto al voto.
  • Non hanno diritto al voto quei soci che non risultino in regola con il versamento della quota associativa 
  • Ogni socio ha diritto ad un solo voto, sono ammesse deleghe 
  • Ogni socio può avere non più di due deleghe q Sia in 1° che in 2° convocazione l’Assemblea delibera a maggioranza semplice. 
  • Le votazioni vengono effettuate per alzata di mano, eccettuate quelle per la nomina dei membri del Consiglio Direttivo, che devono essere effettuate a scrutinio segreto. 
  • L’assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione o, in sua assenza, dal vice-presidente, il quale nomina un segretario dell’Assemblea tra i soci presenti. 
  • Le deliberazioni prese dall’ Assemblea devono essere fatte constare di apposito processo verbale firmato dal Presidente dell’Assemblea e dal segretario che lo ha steso. 

 
 ART. 6 – Il CONSIGLIO DIRETTIVO viene eletto dall’Assemblea Ordinaria. 

 
  • Tutti gli associati possono essere elettori attivi o passivi.
  • La lista degli candidati viene predisposta dagli associati durante l’Assemblea; sarà quindi approvata in Consiglio Direttivo uscente. 
  • I candidati in lista non dovranno essere meno dei futuri membri del C.Direttivo uscente più un terzo. 
  • L'’Associato esprimerà i voti di preferenza in numero corrispondente ai due terzi dei futuri membri del C.Direttivo.
  • Entreranno a far parte del nuovo C.Direttivo i candidati che avranno ottenuto il maggior numero di preferenze, in numero deciso precedentemente dall’Assemblea.
  • Prima dell’operazione di voto si costituirà il seggio elettorale formato da un Presidente di Seggio e da due Scrutatori che non dovranno figurare nella lista dei candidati. 
  • A fine operazioni di voto e scrutinio verrà steso dal Presidente di seggio il verbale elettorale. 

 
 ART. 7 - PRESIDENTE ASSOCIAZIONE 

 
  • Il C. direttivo elegge a maggioranza il proprio Presidente e il Vice-Presidente scegliendolo fra i suoi membri e sceglie ugualmente un Cassiere ed un Segretario sempre fra i suoi membri.
  • Il Consiglio Direttivo si riunisce per lo svolgimento dei suoi compiti almeno una volta al mese su convocazione del Presidente e tutte le volte che ne facciano richiesta almeno un terzo dei membri dello stesso Consiglio Direttivo che si riunisce sempre presso la Sede Sociale. 
  • La convocazione del C.Direttivo è fatta dal Presidente mediante mediante un avviso contenente l’Ordine del Giorno, il giorno e l’ora della riunione; avviso che deve essere recapitato agli interessati almeno tre giorni prima della riunione.
  • Il C.Direttivo è valido con la presenza della metà dei membri più il Presidente; delibera a maggioranza per alzata di mano su ogni questione tranne che per le decisioni riguardanti le persone: in tal caso la delibera deve essere fatta a scrutinio segreto. 
  • La riunione del C.Direttivo è presieduta dal Presidente o,in assenza di quest’ultimo,dal Vice-Presidente. 
  • Se vengono a mancare uno o più Consiglieri, il C.Direttivo provvede alla sostituzione nominando il Socio o i Soci che nell’ultima elezione seguirono nella graduatoria della votazione. In ogni caso i nuovi Consiglieri scadono, ugualmente a quelli in carica dall’atto della votazione, nel momento di scadenza del triennio. Esaurita la graduatoria, venendo a mancare metà dei Consiglieri, il Presidente deve convocare l’Assemblea per nuove elezioni. 
  • Compito del C.Direttivo è quello di stabilire anno con anno la quota associativa di iscrizione all’Associazione a seconda delle esigenze economico-finanziarie dell’Associazione stessa. 
  • Il Segretario redice il processo verbale di ogni Consiglio Direttivo. 

 
ART. 8 - Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione e la firma sociale. In assenza o impedimento del Presidente i suoi compiti vengono demandati al Vice-Presidente. A

 
ART. 9 - Tutte le controversie sociali tra Soci e tra questi e l’Associazione saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre Provibiri scelti tra gli Associati da nominarsi: uno per parte dai contendenti e il terzo da questi due. Essi giudicheranno “Pro bono ed Aequo” senza formalità di procedura. La loro decisione sarà inappellabile. 

 
ART. 10 – I soci che prestano la loro opera nel servizio di trasporto per gli ammalati, utilizzano l’autovettura di proprietà o l’autovettura messa a disposizione dal Comune. Nel primo caso, a copertura di eventuali sinistri e danni da essi stessi provocati, i suddetti devolvono il 10% del rimborso spese, loro dovuto secondo la Convenzione vigente con il Comune, in un apposito Fondo Sinistri allo scopo istituito. 

 
L' ’Associazione rimborsa il danno subito fino a un massimo di € 150.00 e fino all’esaurimento del Fondo Sinistri stesso.
Home
Statuto
Consiglio
Regolamento
Trasporti
Aiuti Famiglie
Sede/Soci
Dai il 5X1000
Comunicazioni
Links
  Contatti 

 
SEDE:
 Via Manzoni 14 
 Bernareggio 20881 (MB)

 
TELEFONO:

 
039/6902771 

 
EMAIL:

 

 

 
ORARI DI APERTURA:

 
 Lunedì: dalle 14,30 alle 17,00 

 
Mercoledì:dalle19,45 alle21,00 

 
Sabato: dalle 15,00 alle 17,00 
 
Site Map